Salta al contenuto

Profondo

Inabissato,
nel profondo mare
cerco la luce.
Correnti mi trasportano
scavandomi l’anima.
Mi perdo alla ricerca
di quel che sono,
lasciando scorrere
il sangue nelle vene.
Apnea, silenzio,
pace….
Forse sono tutto questo:
il viaggio
non è ancora finito.

Brazir

Published inPoesia

Sii il primo a commentare

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *