Ipnotici versi

Se vorrai ascoltare,
in questo immane silenzio
sentirai la mia voce
che nuda gridera’ al vento
quel che sono:
problemi senza soluzione.
risposte senza domande,
petali senza fiore,
fiume senza sorgente,
fuoco senza calore.
Accarezzo la tua anima
senza fartene accorgere,
mentre attendo di sentire
la tua.
Guardandoci
negli occhi,
senza riconoscerci,
ci perdiamo in cieli sconosciuti,
attendendo
un familiare suono
a interrompere
questa 
contemporanea ipnosi.
 

12 thoughts on “Ipnotici versi

  1. Non so perchè, ma questa poesia mi trasmette molta calma, come se i "protagonisti" di quesi versi fossero sospesi per aria, in un attimo senza spazio e senza tempo, che ha il sapore dell’eternità.

  2. @Jo: Ma forse sono un corpo senza testa, o una testa senza corpo… la parte finale come dicevo forse è solo una vana speranza…

  3. che strana poesia! c’è tutta quella descrizione iniziale che mi fa immaginare un corpo che cammina senza testa… poi grazie a Dio nel finale si attende un suono familiare per risvegliarsi da questa "ipnosi", come la chiami tu!!

  4. @Dani: Forse i versi ingannano ma non incantano. Io il grido lo lancio senza timori. Il resto sarà vita.
    @Claudia: non c’è UNA dedica, forse c’è una speranza.

  5. e non è importante sai sapere se sono dedicati ad una persona in particolare
    in realtà per me questo è il tuo grido
    il tuo grido verso chi ti legge
    verso coloro ai quali accarezzi l’anima con le tue parole
    verso tutti quelli che non sanno ricambiare le tue dolci carezze
    persi nel loro mondo
    verso tutti quelli che ti leggono magari con superficialità
    senza cercare dentro di sè corrispondenze con il tuo sentire

    un sorriso che ti accarezzi l’anima così come le tue parole hanno accarezzato la mia
    Claudia

  6. Versi che incantano ma non ingannano…
    Tu continua a lanciare il tuo grido nel vento…
    vedrai nuove corolle posarsi sui fiori, ora disadorni,
    e acqua limpida scorrere dalla sorgente
    per riversarsi nel fiume…
    Forse non giungeranno le risposte attese
    ma gli sguardi s’incontreranno di nuovo…
    sfrecceranno nello stesso cielo…
    cullati da quel suono a loro familiare…
    Un abbraccio
    Piuma

  7. @patry: il bello sta qui… voi a capire cosa volevo (forse) intendere io… io a interpretare cosa potete "sentire" voi.
    E l’interessante e’ proprio quando le visioni non coincidono

  8. due cuori…due corpi…in uno solo…..l’amore ti ispira versi meravigliosi….che tu ci sai descrivere come se fosse vero…un abbraccio caro amico

  9. so che non ha senso fare i complimenti per una poesia, essendo essa sangue ed anima di chi la scrive, non certo di chi la legge…

    ma questa è davvero particolare per l’intensità che racchiude: l’abbandonarsi all’altro…la RESA degli innamorati….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *