Tra le righe

Vorrei dire tante cose
a chi m’appella senza conoscere.
Forse descrivere chi sono,
forse descrivere chi non sono,
anche se spesso preferisco
non dire.
Certo di quel che sono, 
un’unica parola,
lascio per chi non comprende,
o semplicemente non trova.

5 thoughts on “Tra le righe

  1. l’importante è avere la certezza di quel che si è
    il resto non è importante
    chi vuole veramente
    cerca e si sforza di capire
    ma non sempre è facile
    per cui ci vuole molta voglia di farlo e tanta umiltà
    Un sorriso
    Claudia

  2. Forse è preferibile non dire…
    per capire gli altri dovremmo prima capire noi stessi…le persone che vivono accanto a noi ogni giorno

    Ho cancellato il precedente intervento…Dolce Notte,,,

  3. Trovo che nei WLS c’è chi parla anche troppo di sè e chi lo evita nel modo più categorico.
    Io appartengo alla seconda categoria e detesto chi fa del blog un luogo dove sternare sentimenti, sensazioni e affari troppo privati……Preferisco gli argomenti di interesse comune. Comunque anche la scelta degli argomenti e come vengono trattati definisce una persona….non credi?
    Tutto è comunicazione….contenuti, immagini…colori…..
    Buona serata.

  4. e come si potrebbe avere la presunzione di comprendere con questi mezzi chi scrive dall’altra parte?
    già è difficile conoscere se stessi, immagina un altro date…

    🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *