Volo controvento

Non crescero’
per scender ad un livello
che non sento mio.
Prendo il volo,
controvento,
seguendo la scia dell’estate
che mi porta lontano
da un luogo
non luogo
che non ho compreso,
che non mi ha compreso.
Parole senz’anima abbondano,
portandomi all’indigestione:
rinuncio ad esser complice
d’un infantile gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *