Salta al contenuto

pensieri notturni di fine maggio

A volte pensi a quegli anni passati… quelli della tua giovninezza… quelli della “compagnia”..che si ritrovava sempre al solito posto: o sul “trespolo” o all’incrocio di due vie…
Quegli anni delle prese per il….. (più subite che fatte), quelli del “tutto assieme” o “niente”… quelli di quelle persone che hai portato “dentro di te”… fino a farle diventare parte del tuo matrimonio…

E poi… poi più nulla… il niente, strade diverse… certo hai messo su famiglia prima degli altri, che ancora uscivano il sabato sera mentre tu cambiavi i pannolini…
E poi… poi ripensi a chi “pensavi vicino”…a  chi hai voluto al tuo fianco su quell’altare che poi è sparito… anche se vive a pochi metri da te…
Alla “tua amica” quella per la quale hai preso botte…e per la quale i tuoi genitori ti davano disperso…. che hai sentito “lontano” nel momento che sapevi (e sai) aver bisogno di te…
E ti senti impotente, fuori dal mondo… prendi una certa consapevolezza di non aver “seminato”… di aver buttato quegli anni… vissuti si… passati…ma andati come acqua sulla pelle…
Ti ritrovi asciutto… con un groppo in gola…un nodo allo stomaco…
Non riuscirai mai a giarare quella pagina… è la tua vita…e ancora ti domandi perchè….

Published inNews

Sii il primo a commentare

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *