Camminando
per una strada ghiacciata
scivolai.
Non fece male la caduta,
ma la consapevolezza
della stessa.
Rialzandomi,
restai guardingo,
perchè capii
che l’errore
è sempre in agguato.
18/12/10

2 Comments

  1. chao

    Sembra una poesia leggera… sembra.
    Ci si potrebbe commentare per una mezz’oretta, o non so quante battute accetta questo spazio.
    Faccio una sola considerazione: hai imparato che in quel punto si può cadere e starai sicuramente attento lì, domani.
    Ma la strada è lunga. Bisognerebbe esser capaci di imparare a cadere, più che cercar di evitare di cadere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *