Ed arriva quel momento in cui non hai più voglia di guardarti indietro, in cui non conta “la gente”, “i conoscenti”, i rapporti creati e perduti, ma conti tu.
Ed arriva quel momento in cui capisci che se perdi la fiducia di chi hai davanti non hai più nulla da poter imparare.
Ed arriva quel momento in cui, per il tuo essere schietto e diretto, ti senti tagliato fuori.
Ed arriva quel momento in cui ti rendi conto che nemmeno un “addio” è meritato.
Ed arriva quel momento in cui “prendetevela con me, ma lasciate stare chi mi è vicino”.
Ed arriva quel momento in cui non hai più voglia di ricucire, di sistemare, di fingere che tutto vada bene, di farti prendere ancora in giro.
Ed arriva quel momento in cui non resta che dire grazie, graziella e grazie al……
Ed arriva quel momento in cui “posso anche avere torto” ma almeno non mi nascondo dietro le voci e le parole.
Ed arriva quel momento in cui giri pagina, chiudi il libro, volgi le spalle, giri i tacchi…
Ed arriva quel momento in cui la dai vinta a chi non vedeva l’ora che tu lo facessi.
Ed arriva quel momento in cui rimpiangi il tempo, le energie, sprecate per chi sicuramente non ti ha mai compreso e probabilmente non se lo meritava…
Ed ariva quel momento in cui…. quel momento arriva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *