Se potessi scrivere una recensione

Se potessi scrivere una recensione

Si sa, coi se e coi ma la storia non si fa... Però con i SE Sara Magnoli ha fatto una trilogia:

Se un cadavere chiede di te
Se il freddo fa rumore
Se un cadavere parla di te.

Tre storie, tre gialli, 4 cadaveri, una protagonista (e mezzo).

Una scrittura che nel primo libro è molto "solista" per diventare, nel terzo romanzo, "corale", non è più solo la voce della protagonista Lorenza Maj (giornalista) a parlare ma, man mano, anche quella del vicequestore Luciano Mauri oltre a quella delle vittime e dei vari co-protagonisti dei romanzi stessi.

Personaggi che entrano nell'anima, perché caratterizzati nel loro essere, con le loro vite, i loro sentimenti e le loro paure, i loro amori i loro pensieri.

Vite che si rincorrono, incrociano, si allontanano e si riavvicinano mentre sullo sfondo storie di drammi familiari (se un cadavere chiede di te), violenza psicologica sulle donne (se il silenzio fa rumore) e tratta di esseri umani (se è così che si muore) portano il lettore ad andare oltre la storia, a porsi delle domande che non sono solo "chi è l'assassino".

Forse un uomo non sarebbe stato capace di dipingere così bene i pensieri delle donne (o forse sì) ma sicuramente Sara Magnoli ci è riuscita, dando anche uno spessore psicologico ai suoi libri, accarezzando drammi che sono nel nostro quotidiano ma a cui spesso non vogliamo pensare.
Drammi " della porta accanto" per i quali, almeno in questi libri (ma anche in Dark Web - romanzo per ragazzi sul sexthing), la porta rimane aperta, permettendoci di guardare dentro.

56c8a23d-f0e3-4354-928f-e2a7c303a613_medium_p
cadavere ebook.indd
C5C026DC-5207-4487-A763-A82371EC9AFA-e1615578557736

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *